Per quanto riguarda le informazioni visualizzate in questa pagina, l'isola di Helgoland, i territori di Büsingen, Ceuta, Melilla, Livigno, Campione d'Italia e le acque italiane del lago di Lugano sono soggetti alle stesse regole dei paesi non UE.

Non appena si acquista un prodotto da un paese non UE, si diventa effettivamente un importatore e si è soggetti al pagamento di dazi doganali e accise, nonché dell'imposta sul valore aggiunto (IVA). Se i termini di vendita non specificano un altro accordo, la merce sarà normalmente trattenuta dall'autorità doganale all'entrata, in attesa del pagamento di dazi e tasse.

I funzionari doganali esaminano i pacchi che arrivano da fuori l'UE al fine di

controllare la presenza di merci proibite o soggette a restrizioni - come le droghe illecite,
confermare che la descrizione e il valore indicati nella dichiarazione doganale siano corretti e
controllare la dichiarazione doganale per determinare se il dazio doganale, le accise e/o l'IVA all'importazione sono esigibili.

Avvertenze

È probabile che l'IVA, le accise e i dazi doganali vengano pagati in aggiunta al prezzo d'acquisto pubblicizzato.
È necessario presentare una dichiarazione doganale.
Alcuni siti web commerciali possono offrire di mostrare un valore sulla dichiarazione doganale che è molto più basso del prezzo reale pagato in modo da non dover pagare dazi e/o IVA, il che può comportare il sequestro della merce.

Dazio doganale

Sulla base dei dati forniti nella dichiarazione doganale, dei documenti di supporto che la accompagnano e delle informazioni che possono essere richieste, i funzionari doganali competenti determinano, impongono e riscuotono i dazi doganali che sono dovuti.

Il dazio doganale è calcolato come una percentuale del valore doganale delle merci:

La percentuale o il tasso varia a seconda del tipo di merce. È possibile controllare la tariffa applicabile nel database TARIC.
Il valore doganale è composto da:
il prezzo pagato per la merce,
il costo dell'assicurazione,
il costo di spedizione.

Vedi come viene calcolato il valore doganale negli Stati membri dell'UE.

In alcuni casi possono essere applicati dazi aggiuntivi, a seconda del paese di produzione della merce. Il database TARIC copre tutte le misure relative alla legislazione tariffaria, commerciale e agricola.

Il dazio doganale non è dovuto per le merci fornite direttamente all'acquirente quando il loro valore non supera i 150 euro.

Questa eccezione non si applica a profumi e acque da toilette, tabacco o prodotti del tabacco e prodotti alcolici che sono soggetti a limiti speciali sulla quantità fornita.

IVA

L'IVA all'importazione è calcolata come una percentuale (aliquota IVA) dell'importo imponibile.

L'aliquota IVA è quella applicabile nel paese in cui la merce viene consegnata.

Puoi controllare le aliquote IVA applicate in ogni paeseCerca le traduzioni disponibili del link precedente---.

La base imponibile è costituita dal valore doganale più il dazio pagato e le spese di trasporto e assicurazione fino al primo luogo di destinazione all'interno dell'UE.

L'IVA non è dovuta quando il valore totale di tutte le merci di una spedizione (valore non comprensivo dei dazi doganali o delle spese di trasporto) è inferiore a una soglia. La soglia può variare da 10 euro a 22 euro, a seconda del paese dell'UE. Alcuni paesi, tuttavia, escludono gli ordini per corrispondenza dall'esenzione. Questa eccezione non si applica al tabacco o ai prodotti del tabacco, ai profumi o alle acque da toilette e ai prodotti alcolici.
Dovresti controllare con la tua amministrazione fiscale nazionale (link/siti web nazionali), che è competente in materia.

L'IVA all'importazione può essere inclusa o meno nel prezzo di consegna complessivo.

Se l'IVA all'importazione non è inclusa nel prezzo pagato al venditore (che è la situazione comune), dovrete pagarla alla compagnia postale o al corriere espresso, o direttamente alla dogana se sdoganate voi stessi la merce. In quest'ultimo caso, la procedura varia a seconda del paese.

Dovresti controllare con la tua amministrazione fiscale nazionale (link/siti web nazionali), che è competente in materia.

Se paghi tutto compreso, pagherai l'IVA all'importazione al venditore quando paghi il prezzo totale. Ma se l'IVA all'importazione non è stimata correttamente dal venditore, o se il venditore non assicura il trasferimento di questo importo IVA alla dogana, dovete sapere che la legislazione nazionale può ritenervi corresponsabili.

Dovreste verificare con la vostra amministrazione fiscale nazionale (link/siti web nazionali), che è competente in materia.

Accise

La merce sarà trattenuta dall'autorità doganale all'entrata nel vostro paese, in attesa del pagamento delle accise.

Le aliquote delle accise sono stabilite da ogni singolo Stato membro. Vedere le aliquote applicabili per le bevande alcolicheCerca le traduzioni disponibili del link precedente--- e i prodotti del tabaccoCerca le traduzioni disponibili del link precedente---.

Vedi quali Stati membri dell'UE applicano esenzioni dalle accise per i piccoli regali.

Controllate con la vostra amministrazione fiscale nazionale (link/siti web nazionali), che è competente in materia.

Le sigarette e il tabacco da arrotolare a mano devono riportare le avvertenze per la salute e i marchi fiscali, e i contenitori di alcolici che sono più grandi di 35cl devono riportare un timbro del dazio.
La dichiarazione doganale

La dichiarazione doganale fornisce informazioni alle autorità doganali sulle merci che state importando.

Questa dichiarazione deve essere presentata da una persona stabilita nell'UE o da un suo rappresentante che sia in grado di presentare le merci alla dogana. Nel caso ordinario questo potrebbe essere l'acquirente, la società che spedisce le merci o il vettore che agisce come rappresentante.

Vedere le regole e le procedure nazionali applicabili alle dichiarazioni doganali.

Se siete la persona che presenta la dichiarazione doganale, una società di corriere può offrirsi di fare la dichiarazione per vostro conto, ma normalmente c'è un costo per questo servizio.

Se non siete la persona che presenta la dichiarazione doganale, dovreste verificare con il fornitore che essa venga presentata.

La dichiarazione doganale dovrebbe indicare correttamente la natura delle merci e il loro valore senza tener conto di tasse, oneri, trasporto o altri costi aggiuntivi.

Alcuni siti commerciali offriranno di mostrare un valore sulla Dichiarazione Doganale che è molto più basso del prezzo reale pagato in modo che il cliente non debba pagare dazi e/o IVA quando la merce entra nello Stato membro di importazione. È nell'interesse del cliente assicurarsi che la dichiarazione sia stata presentata e sia accurata. Se non viene fatta alcuna dichiarazione, o se le informazioni in essa contenute sono risultate inesatte, l'accettazione della dichiarazione, e quindi la consegna del pacco al destinatario, può essere ritardata o addirittura non avvenire in quanto i funzionari doganali hanno il diritto di fare ulteriori indagini e imporre penalità e sanzioni a seconda dei casi. I pacchi inviati per posta devono essere accompagnati da una dichiarazione CN22 o CN23, come richiesto dalle regole speciali del servizio postale universale.

L'autorità doganale del vostro paese ha il diritto di aprire ed esaminare qualsiasi pacco se lo ritiene opportuno. I pacchi potrebbero anche essere sequestrati dalla dogana e, se del caso, distrutti.
Spese di sdoganamento

Lo sdoganamento è il permesso documentato di passare che l'autorità doganale nazionale concede alle merci importate.

Lo sdoganamento viene in genere dato a uno spedizioniere per dimostrare che tutti i dazi doganali applicabili sono stati pagati e che la spedizione è stata approvata.

Lo spedizioniere può addebitare una tassa di sdoganamento o una tassa di gestione doganale per l'elaborazione della dichiarazione d'importazione, una tassa di avanzamento per pagare il dazio e l'IVA per conto del destinatario, una tassa di gestione della compagnia aerea per il carico e lo scarico della merce, una tassa di sicurezza per lo screening o i raggi X della merce e una tassa per la preparazione della dichiarazione doganale.

Queste spese variano da società a società.

Quando le merci vengono introdotte nell'Unione europea da operatori postali, tali oneri aggiuntivi sono limitati ai costi della procedura di sdoganamento.

Gli Stati membri non possono imporre oneri relativi allo sdoganamento superiori ai costi effettivamente sostenuti.

Vorremmo mettere cookie sul vostro computer per aiutarci a rendere questo sito migliore. Questo va bene? No Maggiori informazioni sui cookie »